Ogni quanto tempo va sostituito lo spazzolino?


L'importanza di sostituire lo spazzolino con regolarità

Purtroppo, succede più spesso di quanto si pensi che molte persone non cambino il proprio spazzolino sino al momento in cui il proprio dentista non gliene regala uno nuovo, quando si recando in studio per una visita o per una pulizia dentale.

Uno spazzolino in buone condizioni elimina molta più placca di uno rovinato, questo è ovvio, ma allo stesso tempo, è una considerazione da tenere sempre a mente.

Esiste un’indicazione precisa che aiuti le persone a capire quando è tempo di cambiare il proprio spazzolino da denti?

Comunemente viene suggerito di cambiare il proprio spazzolino (o la testa di quello elettrico) ogni tre mesi circa, ma questa è una linea guida indicativa che non tiene conto, per esempio, dell’usura, processo che può essere molto differente nei tempi e nei modi da persona a persona.

Per la maggior parte delle persone, che si lavano i denti solo due volte al giorno, il periodo di tre mesi può essere abbastanza attendibile. È ovvio che se si usa lo spazzolino poche volte, questo durerà di più, ma si tratta di una pessima idea dal punto di vista dell’igiene e della salute della propria bocca!


Una buona norma sarebbe quella di sostituire il proprio spazzolino non appena le setole iniziano a piegarsi. Un’altra buona norma, abitudine per la maggior parte di noi, ma importante da ricordare, è di conservare lo spazzolino in posizione verticale per permettere una corretta asciugatura delle setole e per prevenire l’accumulo dei batteri.


Va da se, quindi, che cambiare il proprio spazzolino con regolarità è una prassi molto importante, da seguire con scrupolo e con intelligenza!

0 visualizzazioni

STAY CONNECTED

AIUTO?

 

+39-0143-2148

zingardi@zingardi.it

 

  • Facebook Clean

© 2019 by eDesign